Fermato Leo Sutera, capo di Cosa nostra nell’Agrigentino e uomo di fiducia di Messina Denaro

Leo Sutera, anziano storico boss di Sambuca di Sicilia, ritenuto l’attuale capo di Cosa nostra dell’Agrigentino, è stato fermato dalla polizia per associazione mafiosa. E’ considerato uno degli uomini di fiducia del latitante Matteo Messina Denaro al quale è legato da un’antica amicizia e col quale ha intrattenuto, fino a pochi anni fa, quelli che gli investigatori definiscono ‘comprovati contatti attraverso il sistema dei pizzini’. Nonostante i lunghi periodi di detenzione avrebbe continuato a gestire affari del mandamento mafioso. Il fermo è stato emesso dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Palermo, a termine di una complessa attività d’indagine supportata da numerosi servizi tecnici, ed eseguito da investigatori del Servizio centrale operativo e della Squadra Mobile di Palermo ed Agrigento.