FALLIMENTO SAI 8: SCADENZE BOLLETTE E ALTRI AVVISI IMPORTANTI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente, come richiesto dalla stessa curatela fallimentare.

 

SCADENZA BOLLETTE FALLIMENTO SAI8: REGOLARMENTE IN FUNZIONE IL CALL CENTER
In relazione ad alcuni articoli di stampa di oggi, si informa che il malfunzionamento del call center, dovuto esclusivamente ad un problema tecnico, è stato ripristinato alle ore 14:45.
La Curatela Fallimentare è consapevole dei disagi a carico degli utenti scaturenti dall’emissione delle bollette di chiusura per le competenze fino alla data del 25/05/2014, fine dell’esercizio provvisorio.
Sono state infatti emesse, per i 10 comuni gestiti, circa 100.000 bollette quando, di norma, questo numero di bollette venivano emesse nell’arco di circa 3 mesi. Ciò sta determinando un’enorme afflusso di telefonate e di richieste di chiarimento.

Si ricorda peraltro che, come da accordo sottoscritto, entro la fine del mese di agosto, i Comuni avrebbero dovuto trasmettere le letture dei contatori affinchè le bollette potessero essere correttamente emesse.
Solo i Comuni di Siracusa, Solarino e Buccheri hanno comunicato le richieste letture, per i contatori accessibili.
Pertanto, per tutti gli altri Comuni, le bollette sono state emesse sulla base dei consumi storici risultanti nei sistemi informatici.
Per ogni chiarimento o richiesta di riemissione di bolletta, come già comunicato, si consiglia di inviare una richiesta all’indirizzo di posta: Fallimento SAI8 S.p.a., viale Santa Panagia 141/E – Siracusa o per posta elettronica agli indirizzi:sai8@pec.it o info@sai8.it.
Si ricorda inoltre che gli uffici ricevono dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:30.
È possibile inoltre contattare gli uffici telefonicamente, compatibilmente con l’afflusso delle chiamate, al numero 0931481311 dal lunedì al giovedì dalle ore 8:30 alle ore 13:30 e dalle ore 14:30 alle ore 16:30 e il venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:30.
Si ricorda infine che, a tutela della procedura fallimentare e della massa dei creditori, la Curatela Fallimentare invita tutti gli utenti a regolarizzare le proprie posizioni debitorie, anche pregresse, nel più breve tempo possibile al fine di non incorrere nelle procedure di recupero coattivo con aggravio dei costi