Eseguiti un arresto e un divieto di avvicinamento in luoghi frequentati da minori

Nella mattinata di ieri, agenti della Squadra Mobile hanno eseguito una misura di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Siracusa, in sostituzione della misura di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla persona offesa, nei confronti di un giovane siracusano  di 19 anni,

immagine di repertorio

Gli agenti della Squadra Mobile hanno, altresì, eseguito la misura di sicurezza del divieto di avvicinamento a luoghi frequentati da minori e il divieto di svolgere lavori che prevedano contatto con gli stessi, emesso dal Tribunale di Siracusa, nei confronti di un uomo di 67 anni residente a Siracusa. 

ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti contro familiari, in particolare nei confronti della madre.

Il giovane, dopo gli adempimenti di rito, è stato accompagnato nel carcere di Cavadonna. 

Infine, gli agenti hanno eseguito un ordine di esecuzione pena, emesso dalla Corte di Appello di Torino, nei confronti di Laganà Massimo di 53 anni, nato a Siracusa e domiciliato in Bra (CN).

canale8news.it

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: