Emergenza rifiuti, Siracusa corre ai ripari. L’IGM gestirà il servizio fino al 6 giugno, intanto si cercano soluzioni

A Siracusa è caos rifiuti. Fino al 6 giugno si va avanti con l’Igm, aspettando il nuovo bando si cercano però soluzioni provvisorie. E per evitare emergenze di natura igienico sanitaria il sindaco Giancarlo Garozzo ha firmato un’ordinanza urgente su proposta del dirigente del settore Ambiente stabilendo la prosecuzione del servizio di igiene urbana fino al 6 giugno nessuna novità in vista

Il Consiglio di giustizia amministrativa ha infatti escluso tutte e tre le partecipanti, prima Tekra e Ambiente 2.0 in Ati con Tech servizi, da ieri anche Igm, quindi il Comune deve predisporre un servizio temporaneo in attesa di predisporre un nuovo bando. Ma non bisogna dimenticare l’ordinanza del presidente della Regione Siciliana che impone di abbattere i conferimenti in discarica attraverso una raccolta differenziata che possa raggiungere almeno il 35%. Senza questo raggiungimento si prevede infatti un aumento della bolletta Tasi

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: