Emergenza rifiuti a Canicattì: tonnellate di immondizia e ancora nessuna soluzione all’orizzonte

Strade piene di rifiuti: disagi per i residenti e problemi igienico-sanitari. Il Sindaco chiede aiuto alla Regione

Canicattì, 9 aprile 2018 – Non è stato difficile per i canicattinesi, e per gli abitanti dei paesi limitrofi che si sono trovati a passare dal comune di Canicattì, accorgersi delle montagne di immondizina ai margini delle strade e del cattivo odore che da un po’ di tempo saltano agli occhi e… al naso!

L’accumulo  sacchetti di spazzatura per le strade del paese è causato dal blocco del conferimento in discarica da parte della ditta Catanzaro, che gestisce la discarica di Siculiana. Il Comune ha lanciato un appello al dipartimento Rifiuti della Regione Siciliana affinché individui un’altra discarica dove conferire l’immondizia.

E’ ormai emergenza rifiuti e da giorni si susseguono frenetici incontri  tra il sindaco, Ettore Ventura, e l’assessore all’Ambiente, Roberto Vella, da una parte e il prefetto di Agrigento, Dario Caputo e la ditta Catanzaro Costruzioni dall’altra per cercare di risolvere un problema ormai diventato asfissiante.

Incontri si sono avuti anche con lo stesso presidente della Regione Nello Musumeci ma di fatto non si sono ancora ottenuti provvedimenti concreti. E mentre continuano i roghi a cassonetti e a cataste di rifiuti che hanno tenuto impegnati durante le notti scorse i Vigili del Fuoco, stamattina una manifestazione si è tenuta di fronte al Municipio.

“Bisogna accertare – ha dichiarato il sindaco Ventura – la liceità del comportamento della ditta Catanzaro che si rifiuta di far scaricare i rifiuti del comune di Canicattì nella discarica di Siculiana che è quella prevista dalla Regione Siciliana”.

Sono centinaia di tonnellate i rifiuti ancora presenti nei quartieri cittadini. Rifiuti che ogni notte vengono incendiati e che anche oggi hanno reso non transitabili alcune strade principali, oltre a causare disagi facilmente immaginabili ai residenti.
Ilaria Greco
Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: