Due pescherecci di Mazara del Vallo sequestrati da motovedette di Tripoli

Nella tarda serata di ieri due pescherecci della marineria di Mazara del Vallo sono stati sequestrati da alcune motovedette libiche.  A darne notizia è  Nicola Cristaldi, sindaco della città del Trapanese. Si tratta dell’ “Afrodite Pesca” con 6 uomini a bordo e del “Matteo Marrarino”, con sette uomini. L’ “Afrodite Pesca”, al comando del capitano Vincenzo Pellegrino, è di proprietà dell’omonima società dei fratelli Pellegrino; mentre il ” Matteo Marrarino”, con al comando Alberto Figuccia, appartiene alla Mcv Pesca dell’armatore Vincenzo Asaro.

Il sequestro sarebbe avvenuto a circa 29 miglia dalla costa di Derna. La vedetta avrebbe cominciato a sparare senza alcun preavviso, spiega Cristaldi, provocando danni alla cabina e alle attrezzature dell’Afrodite. Non ci sono feriti e gli equipaggi non risultano agli arresti. I militari libici, saliti a bordo dei due natanti, hanno intimato ai comandanti di intraprendere la navigazione verso la costa libica. I due pescherecci sono giunti in nottata al porto Ras Al Hilal.