CONTROLLO DEL TERRITORIO: CARABINIERI IMPEGNATI NEL CONTRASTO ALL’ABUSIVISMO. 27 IRREGOLARITA’ RISCONTRATE

DSC00782Sono già ventisette le irregolarità riscontrate dai Carabinieri della Compagnia di Siracusa al termine di una serie di accertamenti mirati a contrastare le forme di abusivismo nel settore dell’erogazione dei servizi di pubblica utilità. L’attività di verifica è partita dal servizio idrico ed ha visto i militari dell’Arma supportati per gli aspetti di carattere tecnico dal personale della Società che ha in appalto la distribuzione cittadina dell’acqua, ovvero la SIAM S.p.a.. I Carabinieri hanno riscontrato numerosi allacciamenti abusivi alla condotta pubblica, realizzati con flessibili e tubi multistrato. In maggioranza, i controlli hanno riguardato utenze i cui intestatari erano già stati reiteratamente avvisati del loro stato di morosità ed a cui, a causa della persistente inadempienza al pagamento, erano stati tolti i contatori, comunque bypassati. Durante le verifiche, che hanno riguardato varie zone cittadine e che comunque si estenderanno all’intero territorio di copertura del servizio, non si sono registrati particolari momenti di tensione con i residenti controllati, anche in ragione del fatto che l’accertamento delle violazioni e delle irregolarità è stato accompagnato dall’assicurazione che non sarà mai interrotta la fornitura dell’acqua, limitata per legge ad una quantità giornaliera predefinita anche per le utenze morose o abusive, e che particolari situazioni di difficoltà ed indigenza saranno affrontate con la dovuta sensibilità al fine di trovare la migliore soluzione. A seguito dei servizi, e del conseguente passaparola di quartiere, numerose persone evidentemente consapevoli del loro stato di inadempienza hanno provveduto spontaneamente a regolarizzare le proprie posizioni presso gli sportelli al pubblico della Società SIAM S.p.a., sanando il dovuto. Gli allacciamenti abusivi, ricordano i Carabinieri, oltre a determinare per la Società appaltatrice un ingente mancato introito, che si traduce nella minor disponibilità di risorse economiche da destinare alla manutenzione degli impianti e delle condotte e nel potenziale aumento dei costi del servizio gravante sulle famiglie che in maggioranza pagano regolarmente la bolletta, integrano anche la fattispecie di reato di furto aggravato, con conseguente deferimento all’Autorità Giudiziaria dei responsabili.

 

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: