Censurata la seconda parte del film di Sabina Guzzanti sulla trattativa Stato – mafia: insorgono i 5 stelle

Censurato il film sulla trattativa Stato mafia, a denunciarlo è il Movimento 5 stelle, che ha diramato il seguente comunicato:

“Come ben saprete sabato 15 Novembre alle ore 17, al Tempio di Apollo, gli attivisti del 5 stelle hanno organizzato una manifestazione di solidarietà, per esprimere la vicinanza di Siracusa al pm Nino Di Matteo, minacciato di morte.

Durante il pomeriggio, sono stati proiettati video che parlavano della “Trattativa” e abbiamo notato che il video più richiesto è stato quello del film evento “La Trattativa ” di Sabina Guzzanti.

Preso atto di tale richiesta e vista la larga partecipazione dei siracusani, abbiamo deciso di adoperarci per proiettare una seconda volta tale film, cercando di coinvolgere gli alunni e chi vorrà vedere il film che, in tutta fretta, è stato censurato.”

Pubblicità