I carabinieri con l’operazione “Verdi montagne” sgominano banda dedita allo spaccio

“Verdi montagne” è stata denominata l’operazione che nella mattinata appena trascorsa ha portato allo smantellamento del sodalizio criminale dedito allo spaccio nei comuni di Siracusa, Ferla e Buscemi.

I carabinieri della compagnia di Augusta, che hanno effettuato le indagini con i colleghi di Ferla, hanno fatto scattare le manette per Sebastiano Lo pizzo di 45 anni originario di Ferla, Giuseppe Di lorenzo siracusano di 32 anni, e Antonio Cimarosa di 37 anni allevatore di Buscemi. 

L’intensa attività investigativa portata avanti dai militari si è protratta per diverso tempo. La svolta si è avuta quando Lo Pizzo, essendo nella necessità di reperire la droga per i suoi traffici a Ferla, ha contattato un pusher il quale gli ha dato la disponibilità della sostanza dandogli appuntamento. 

Il triangolo Lo Pizzo, Cimarosa e Di Lorenzo viene però sgominato dai carabinieri che a seguito di quell’incontro fermano Lo Pizzo in possesso di 2 panetti di hashish del peso di circa 200 grammi.

Tra i 3 arrestati è emersa una continua collaborazione tanto da far scattare il blitz alle prime luce dell’alba di oggi che ha visto impiegati circa 20 uomini della Compagnia di Augusta coadiuvati da unità cinofile antidroga del  nucleo di Nicolosi e da un elicottero del 12° Nucleo CC di Catania Fontanarossa

Pubblicità