Carabinieri: isolamento non rispettato in tutta la provincia

Isolamento non rispettato in tutta la provincia di Siracusa.

I carabinieri hanno stilato un lungo elenco le segnalazione delle varie violazioni.

A Siracusa, Pachino, Rosolini, Augusta, Floridia, e Francofonte, diverse persone sorprese a circolare per strada si sono giustificate dicendo di essere stanche di rimanere chiuse in casa.

I militano hanno anche fermato altre persone intente a parlare tra loro in piena notte.

A Siracusa un uomo è stato sorpreso mentre lavava la motocicletta in un autolavaggio automatico.

Ad Augusta controllate alcune persone di altri comuni senza motivazioni valide per lo spostamento.

A Belvedere, Canicattini e Francofonte i controllati hanno dichiarato che si erano recati a far visita ad amici mentre Floridia, Palazzolo e Rosolini hanno spiegato che si stavano recando a fare la spesa.

Fermato a Avola un venditore ambulante di frutta e verdura senza autorizzazioni, a Pachino invece un 18enne passeggiava per festeggiare il suo compleanno.

La scusa di un uomo di Noto era che doveva far circolare la propria auto ferma da diversi giorni.

Nella frazione di Testa dell’Acqua a Noto identificati due soggetti alla ricerca di asparagi.

A Canicattini Bagni una coppia era di ritorno dal litorale siracusano dopo una passeggiata mentre a Portopalo una signora passeggiava tranquillamente perché in vacanza.

Ed ancora a Francofonte ed Augusta fermate diverse persone di ritorno da casa dei parenti.

A Ferla un 14enne faceva attività fisica lontano dalla propria abitazione ma saranno i genitori a essere denunciati.

I Carabinieri sottolineano il divieto a tutti di spostarsi in comune diverso e che si può uscire solo per “comprovate esigenze lavorative”, “assoluta urgenza” o “motivi di salute”.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: