Carabinieri: in tutta la provincia violazioni delle misure anti contagio

I carabinieri di Siracusa hanno sorpreso fuori dalle loro abitazioni senza un giustificato motivo ad Avola, Buscemi, Pachino, Noto, Rosolini e Palazzolo Acreide.

Anche nel capoluogo aretuseo, le pattuglie hanno scoperto persone aggirarsi senza motivo e intente a parlare tra loro.

Alcune di queste erano residenti in altri comuni e non erano in grado di giustificare la presenza a Siracusa.

Fermato un uomo mentre faceva una videochiamata fuori dall’abitazione.

Anche nella zona nord tra i comuni di Sortino, Melilli, Lentini, Francofonte ed Augusta i Carabinieri hanno riscontrato il mancato rispetto regole.

Alcuni giovani sono usciti di casa per incontrarsi o persone che, stanche di rimanere dentro le proprie abitazioni, hanno preferito uscire in auto per fare un giro in città e recarsi anche solo a guardare il mare, ad incontrare qualche amico per fumare una sigaretta o per andare in campagna per potare alcuni alberi da frutto.

In  due casi le persone hanno tentato di fornire false generalità ai militari e è scatta la denuncia alla Procura della Repubblica di Siracusa.

I Carabinieri giornalmente sensibilizzano la cittadinanza ricordando che le uniche motivazioni valide per uscire casa sono il lavoro, la salute e l’acquisto di alimenti.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: