Bonfanti vicepresidente dei Beni Italiani

Bonfanti vicepresidente dei Beni Italiani

Il sindaco di Noto Corrado Bonfanti è stato nominato, all’unanimità, vice presidente vicario dell’Associazione Beni Italiano patrimonio nel Mondo.

Si è svolta ieri a Ferrara l’assemblea dei soci dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale per il rinnovo delle cariche.

il sindaco Corrado Bonfanti ha ricevuto  l’incarico di vicepresidente vicario dell’associazione.

Bonfanti lavorerà fianco a fianco del nuovo presidente, il collega Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri a Roma.

Lo hanno votato all’unanimità.

Bonfanti vicepresidente dei Beni Italiani
Bonfanti vicepresidente dei Beni Italiani

 “C’è soddisfazione per aver portato in Sicilia un importante ruolo nazionale  che metto già a disposizione della mia terra.

Bonfanti vicepresidente dei Beni Italiani

inoltre tra le prime cose da fare, l’interlocuzione con il Mibac per sostenere il ruolo dei Siti nelle politiche di sviluppo economico legate al turismo culturale.

Inoltre la loro valorizzazione deve passare da una fruizione organizzata e sicura,

mantenendo alta reputazione e storia dei luoghi.

Ha l’obiettivo di farli diventare protagonisti del loro futuro anche con attraverso l’assegnazione delle giuste risorse finanziarie.

Con il nuovo presidente Pascucci vogliamo dare un nuovo impulso, vogliamo costruire una nuova storia tutta da raccontare”.

Ha detto il sindaco del Comune Barocco per eccellenza, Corrado Bonfanti.

L’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale dal 1997 coordina, realizza e promuove attività dirette alla tutela e alla valorizzazione del Patrimonio Mondiale italiano.

Bonfanti vicepresidente dei Beni Italiani

Partecipano all’Associazione più di 50 enti

responsabili della gestione dei Beni italiani iscritti nella World Heritage List.

L’Associazione ha rapporti soprattutto con i Ministeri competenti il Ministero per i Beni e le Attività Culturali,  e la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco.

Ha inoltre contatti con i soggetti pubblici e privati, italiani e internazionali che operano per il bene comune.

L’associazione ha l’obiettivo di sviluppare una rete integrata di cooperazione per l’elaborazione di progetti condivisi a livello nazionale e internazionale.

Gli Enti che operano nel settore del Patrimonio Mondiale hanno l’associazione come punto di riferimento per la realizzazione delle loro attività.

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: