Avola si sveglia con gli ispettori prefettizi al Comune: ma meritavamo questo?

di Sebi Roccaro

Un bel rospo da digerire quello della vice presidente della commissione antimafia Rossana Cannata, dopo la notizia dell’arrivo nel comune, capeggiato dal fratello Luca, candidato alle prossime Europee,  dei commissari prefettizi che dovranno verificare le, si spera infondate, notizie di infiltrazioni mafiose, all’interno dell’istituzione Comune. Insomma, una situazione quantomeno imbarazzante anche per Claudio Fava, ospite mesi fa ad Avola del sindaco Cannata e presidente integerrimo e sempre attento della stessa commissione regionale anti-mafia. Siamo, comunque alla fase iniziale e l’aspettativa di tutta la cittadinanza  è che le voci insistenti di infiltrazioni mafiose vengano smentite dagli ispettori. 

La politica locale è in fermento anche a seguito del momento davvero delicato che sta attraversando il nostro territorio. Poco più di 1 mesi fa il Comune di Pachino è stato sciolto per infiltrazioni mafiose che hanno colpito l’intera comunità pachinese, rea di vivere in una terra che produce spesso ambienti poco consoni alla legalità. Ricordiamo solo qualche anno fa anche il Comune di Augusta fu sciolto a seguito di accertate infiltrazioni mafiose. Ci auguriamo, veramente, che Avola non faccia la stessa fine. Sarebbe davvero un disastro per l’immagine della nostra comunità. Gli avolesi non meriterebbero questo perché è un popolo laborioso ed onesto e se la politica dovesse avere delle responsabilità su eventuali provvedimenti dei commissari, saremmo di fronte ad una catastrofe della quale qualcuno dovrebbe risponderne! 

Intanto il lavoro dei commissari prefettizi continua anche oggi e sarà così per 3 mesi di fila con possibilità di proroga di altri 3. Dovranno appurare, lorsignori, la presenza o meno di eventuali infiltrazioni mafiose e criminose nel consiglio comunale e nella macchina amministrativa locale. 

Qualunque altra riflessione o valutazione andrà necessariamente rimandata all’esito dell’ispezione prefettizia in corso. 

Una cosa è certa: canale8news.it vi relazionerà su tutto quello che accadrà nella volontà di informare come sempre abbiamo fatto! 

Buona lettura