AVOLA E NOTO, CONTROLLI DEI CARABINIERI: 1 ARRESTO, 4 PERSONE DEFERITE ALL’A.G. ED 1 SEGNALATA QUALE ASSUNTORE DI SOSTANZE STUPEFACENTI.

Nel corso della giornata di venerdì 18 dicembre i Carabinieri della Compagnia di Noto hanno posto in essere un articolato servizio di controllo del territorio nell’ambito dei comuni di Avola e Noto finalizzato alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed all’abuso di alcool tra i più giovani, problematiche sempre attuali e per le quali permane sempre molto alta l’attenzione dei Carabinieri.

Nel corso dell’articolato servizio, coordinato dai Carabinieri delle locali Stazioni e svolto in collaborazione con i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, sono stati effettuati numerosi controlli al fine di verificare il rispetto delle norme che disciplinano la circolazione stradale ed eseguite una serie di mirate perquisizioni finalizzate alla ricerca di sostanze stupefacenti ed armi, al ritrovamento di oggetti provento di delitto ed al contrasto dei reati contro il patrimonio.

Al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una più concreta azione di contrasto ai fenomeni delittuosi, nel corso della giornata e della notte sono state impiegate, dislocate in diverse zone dei due comuni, complessive 8 pattuglie e 16 militari nonché personale in abiti civili.

In sintesi, 45 mezzi e 61 persone controllate, verificato il rispetto degli obblighi cui sono attualmente sottoposti 6 soggetti in quel comune, 1 arresto in flagranza di reato, 4 denunce in stato di libertà, 1 persona segnalata alla Prefettura e 5 sanzioni elevate per infrazioni al codice della strada.

Nell’ambito dei quotidiani controlli ai soggetti sottoposti a misure cautelari o alternative alla detenzione finalizzati a verificare il rispetto degli obblighi imposti a tali persone dall’Autorità Giudiziaria, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R.M. della Compagnia di Noto hanno tratto in arresto in flagranza di reato per evasione Bono Andrea, netino classe 1989, già noto agli operanti per i suoi precedenti di polizia, attualmente sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare in quanto condannato a seguito di una rapina consumata nel maggio 2013 nel comune di Noto. L’uomo è stato sorpreso dai militari operanti dopo essersi allontanato dalla propria abitazione non avendone titolo. L’uomo, alla vista dei militari operanti, non ha potuto far altro che ammettere le proprie responsabilità giustificando la violazione degli obblighi cui è sottoposto con una discussione appena avuta con la moglie. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto nuovamente presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari.

Particolarmente incisivi i controlli alla circolazione stradale nel corso dei quali 4 persone sono state colte alla guida dei rispettivi veicoli sprovvisti di patente di guida perché mai conseguita: per loro una denuncia a piede libero per la specifica ipotesi di reato prevista dall’articolo 116 del codice della strada.

Sono state altresì contestate 5 sanzioni amministrative per violazione di norme del codice della strada di cui 3 per guida senza assicurazione con relativo sequestro amministrativo del veicolo, 1 per mancata sottoposizione del veicolo alla revisione periodica ed 1 per guida senza documenti di circolazione al seguito.

Per quanto riguarda l’attività di contrasto nel settore degli stupefacenti, nel corso del servizio 1 giovane è stato segnalato alla Prefettura di Siracusa quale assuntore di sostanza stupefacente in quanto, a seguito di perquisizione veicolare, è stato trovato in possesso di 1 grammo di hashish.

Inoltre, nel corso del servizio sono stati effettuati 8 accertamenti con apparato etilometrico in dotazione ad altrettanti automobilisti controllati alla guida dei rispettivi mezzi: tutti i controlli hanno dato esito negativo, con valori tutti al di sotto dei limiti consentiti dalla legge.

Continuano i servizi antidroga posti in essere dai militari della Compagnia Carabinieri di Noto con Contestualmente, nei pressi dei citati istituti scolastici, i Carabinieri del N.O.R.M. hanno posto in essere dei posti di controllo al fine di assicurare il regolare svolgimento delle attività didattiche e prevenire la commissione di reati, con particolare riguardo ai furti in danno dei veicoli degli studenti in sosta nonché allo spaccio di sostanze stupefacenti. Anche in questo caso la specifica

 

 

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.