Avola, gli scout imparano la cucina nigeriana ed insegnano l’integrazione

Avola (05/03/20179 – Continua la “ missione” dei giovani Scout Gruppo Agesci Avola 3, che oggi ha incontrato le donne nigeriane ospiti del Centro Sprar di Avola. I giovanissimi, dopo aver incontrato nei giorni scorsi le donne provenienti dalla Somalia, oggi hanno provato a conoscere le tradizioni nigeriane, a partire dai giochi, balli, danze tipiche di questa cultura. Protagoniste ancora una volta le ospiti del centro che insieme agli operatori hanno mostrato e cucinato davanti allo stupore dei giovani Scout, un piatto tipico nigeriano, il cosiddetto “Fried Rice”, a base di riso, pollo, verdure e salsa piccante che viene solitamente preparato in occasione di particolari festività.  Il cibo considerato classico per cerimonie e feste ufficiali è infatti il riso che in Nigeria cucinano in tantissimi modi diversi. Ma i tre modi principali, come hanno spiegato le nigeriane al gruppo, sono “il Jellouf o riso fritto e il “fufu”, cioè una polenta preparata con la farina di manioca con la quale accompagnano solitamente le loro speziatissime zuppe e che tradizionalmente, viene mangiato senza posate ma a mani nude. Molti dei lori piatti sono unici ed i membri della stessa famiglia o un gruppo di amici possono mangiare nello stesso piatto. Stupore e meraviglia nei volti sempre più incuriositi dei giovanissimi Scout che torneranno a svolgere la loro “impresa” che si concluderà a fine mese con l’organizzazione di una grande festa multietnica e multiculturale

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: