Avola, emergenza personale al Pronto soccorso e chiude il Pronto Soccorso di Noto

Con l’arrivo dell’estate il pronto soccorso deve sopperire ad una mole di lavoro triplo rispetto al numero dei residenti.

Molti di più sono gli interventi in codice verde e giallo. Quindi l’esigenza di personale diventa prioritario.

In sei i medici, pare, del pronto soccorso di Avola che sono in malattia, quindi, il reparto di primo soccorso rimane sprovvisto di personale competente.

Avola, emergenza personale….

Per sopperire al problema l’Asp ha pensato di chiudere il Pronto Soccorso di Noto dalle ore 20 e trasferire il personale ad Avola

Sulla vicenda è intervenuto il comitato Pro-Trigona che in una nota ha richiesto agli organi competenti un intervento immediato per evitare la chiusura e permettere ai cittadini della zona sud di poter usufruire del servizio che, altrimenti, secondo il Comitato Pro-Trigona, non sarebbe più un pronto soccorso essendo Avola molto lontana da Rosolini e Pachino.

Avola, emergenza personale al Pronto soccorso e chiude il Pronto Soccorso di Noto. Il comitato Pro Trigona chiede la revoca del provvedimento

In Toscana le Asp per sostituire i medici malati hanno pensato di chiamare al lavoro i laureati in medicina e abilitati alla professione. Perché non si può fare da noi?

Magari facendo in modo di affidare loro i codici verdi che, nei pronto soccorso, sono sempre la maggior parte.

Avola, emergenza personale al Pronto soccorso e chiude il Pronto Soccorso di Noto. Il comitato Pro Trigona

Intanto è arrivata la nota ci cui alle 20 chiude il Pronto Soccorso di Noto

Sebi Roccaro

Pubblicità