Avola – Due giovani si filmano in auto e vanno a sbattere contro il muro delle case popolari di S. Venericchia.

Poco più di una stupida bravata che poteva concludersi male. Per fortuna è andata abbastanza bene, a parte i danni procurati e i risvolti legali su cui sta indagando la Polizia del locale Commissariato di Avola. Due ragazzi minorenni, nel pomeriggio di ieri, domenica, hanno pensato male di prendere l’auto nella disponibilità di uno dei due, una Peugeot 207 grigia e di fare un giro riprendendo parte del tragitto. Nel filmato, postato sui social, si vede l’amico minorenne alla guida con una maglietta nera che, nell’abbordare la curva sulla statale 115, Noto-Avola, all’altezza del muro di cinta delle case popolari di S. Venericchia, perde il controllo dell’auto, sbanda pericolosamente e va a cozzare di brutto contro il muro, abbattendolo, distruggendo la parte anteriore dell’auto che è rimasta in bilico sovrastando e danneggiando le vetture che erano parcheggiate sotto. Il filmato s’interrompe proprio in seguito al forte urto. I due si sono dati alla fuga lasciando l’auto semidistrutta sul luogo dell’incidente. La Polizia, intervenuta sul posto, dai documenti recuperati all’interno della vettura è risalita al proprietario che è stato convocato in Commissariato per le spiegazioni del caso. Quest’ultimo ha dichiarato di non sapere nulla sull’utilizzo improprio della Peugeot.
Una giustificazione che sarebbe potuta risultare credibile se non ci fosse stato il filmato, già pubblicato, a provare l’improprio utilizzo dell’auto da parte del minorenne.     (C.B.)