ASD Città di Siracusa, vittoria in trasferta e vetta più vicina

Quarta vittoria consecutiva degli azzurri contro l’Agropoli. Adesso la vetta è più vicina.

Siracusa, 14 ottobre 2015. Vittoria importante del Siracusa in trasferta che adesso vede la vetta. Una reta dell’ivoriano Dezai a 4 minuti dalla fine regala il quarto successo di fila al Siracusa. La squadra di Sottil non si ferma più e viola anche il campo dell’Agropoli, dopo una partita molto tirata e giocata sempre sul filo dell’equilibrio. Rientra Giordano dopo la squalifica ma Sottil preferisce Orefice al jolly napoletano, mentre Palermo viene schierato al posto di Dezai.

Il primo tempo si gioca su ritmi elevati anche per merito dei padroni di casa che non arretrano di un millimetro ma pochi gli spunti di cronacale azioni si contano con il contagocce e sono più gli interventi duri, da una parte e dall’altra, a fare da padrone alla prima frazione. Al 13′ Polverino compie una parata miracolosa sul colpo di testa ravvicinato di Spinelli dopo veloce combinazione Catania-Sibilli-Crocetti; dieci minuti dopo l’azione pericolosa per il Siracusa nasce ancora dai piedi di Catania che mette nelle condizioni Palermo di battere a rete da pochi passi, ma il centrocampista azzurro si allunga e non arriva a chiudere per il ta-pin vincente. L’infortunio di Palermo costringe  Sottil a cambiare modulo. Dentro Dezai. E l’attaccante ivoriano si rende subito pericoloso con una accelerazione delle sue al 42′ che costringe la difesa salernitana a rifugiarsi in angolo. Pericolo per gli azzurri quando ad inizio ripresa, la punizione di Mounard viene svirgolata da Orefice che rischia un autogol clamoroso. Sottil chiama Baiocco e Spinelli e il Siracusa alza il baricentro: al 20′ Crocetti ci prova dal limite, ma la conclusione viene respinta, poco dopo Dezai non è fortunato nel batti e ribatti in area e il tiro termina a lato. Sottil toglie un generoso Crocetti per il fantasista Longoni e alla mezzora l’esterno argentino calcia angolato, ma debole. L’argentino è decisivo nell’azione del gol con un pallone invitante per Dezai che a 4′ dalla fine buca Polverino.

 

Rete: 41′ st Dezai

C. T.

Pubblicità

Corrado Tardonato

Comunicatore pubblico, siciliano, classe ’87. Impegnato da anni nel settore della comunicazione politica ed istituzionale. Ho ricoperto vari ruoli quali il Responsabile stampa e comunicazione di soggetti politici ed istituzionali. Mi occupo di marketing politico ed elettorale (esperienza professionale condotta nel think thank PolisConsulting e in qualità di consulente per alcuni partiti politici), di comunicazione istituzionale presso enti pubblici, come il Comune di Monteprandone (AP) svolgendo attività di ufficio stampa e piani di comunicazione per migliorare la “brand reputation” dell'Ente; giornalismo e new media tra le verie esperienze in SudPress a Catania. Ho ricoperto il ruolo di responsabile commerciale e risorse umane presso una società di servizi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: