Ars: Consolidamento urbano, 100 mln per 7 città

Pubblicità

Il governo Musumeci dà il via libera alle risorse finanziarie che consentiranno a sette città siciliane di attivare nuovi servizi che puntano a innalzare la qualità della vita del cittadino. Grazie alle convenzioni approvate dalla giunta, oltre settanta milioni euro saranno destinati a Trapani, Marsala, Erice, Castelvetrano e Mazara del Vallo accorpate in un‘unica Autorità urbana mentre circa trentotto milioni di euro andranno a Ragusa e Modica. Gli interventi, previsti dalla cosiddetta “Agenda urbana” all’interno del Programma operativo Fesr 2014-2020, riguarderanno la mobilità sostenibile, l’inclusione sociale, l’efficientamento energetico, la digitalizzazione della Pubblica amministrazione locale e, più in generale, tutti quegli aspetti che sono legati alla difesa dell’ambiente e alla vivibilità.

Pubblicità

Si tratta – sottolinea il governatore della Sicilia Nello Musumeci – di un nuovo strumento che consente di rispondere alle esigenze che provengono dalle amministrazioni locali con le quali la Regione apre un confronto costruttivo e avvia una pianificazione condivisa a vantaggio delle comunità che rappresentano. Il nuovo ciclo di programmazione mette al centro proprio le esigenze delle città e questi progetti ci consentono di utilizzare al meglio i fondi comunitari destinandoli alla modernizzazione del nostro territorio e al benessere della popolazione”.

Sempre nell’ambito dell’Agenda Urbana, all’inizio di gennaio la giunta aveva approvato la convenzione per la città di Siracusa, per un importo di 21 milioni di euro, e quella per Gela e Vittoria a cui vanno oltre 32 milioni.

Si apre – aggiunge il presidente Musumeci – una nuova stagione caratterizzata da un’intensa collaborazione tra diversi livelli istituzionali e che presta la massima attenzione all’interesse di ogni persona e al suo diritto a vivere meglio”.

 

Pubblicità