Anche Siracusa dice no all’omofobia: l’associazione Stonewall GLBT invita a “metterci la faccia”

Domenica 17 maggio si celebra la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, promossa dall’Unione europea dal 2007. A Siracusa, anche quest’anno, l’associazione Stonewall GLBT promuove una serie di iniziative volte alla sensibilizzazione e prevenzione per contrastare questo triste fenomeno. È già in corso e si concluderà il 17 maggio, l’iniziativa #stopomofobia – Mettici la faccia! Dopo il successo dello scorso anno, Stonewall ripropone la campagna fotografica* ideata insieme alle associazioni Queer As UniCt e SISM di Catania, alla quale hanno prestato la propria immagine personaggi del mondo dello spettacolo e della moda ma anche rappresentanti di associazioni di volontariato e semplici cittadini. “Chiunque con un semplice click può fare la differenza. – spiega la presidente di Stonewall Tiziana Biondi – Non importa se siete gay, lesbiche, bisex, trans o eterosessuali, ciò che conta è il messaggio che si diffonderà. Entro il 17 maggio scatenate la vostra fantasia creando un cartello personalizzato con la scritta #stopomofobia! Scattate la vostra foto, pubblicatela e condividetela su facebook o su Instagram, usando l’hastag #stopomofobia e taggando Stonewall GLBT Siracusa , QUEER AS UNICT e SISM, oppure inviandola alla fan page dedicata alla campagna Stopomofobia”. Domenica 17 maggio inoltre Stonewall propone altre due importanti iniziative: alle ore 10, presso i locali  di via Agatocle 50, organizzata dalla chiesa Battista di Siracusa, si terrà una celebrazione in memoria delle vittime di omofobia, officiata dalla Pastora Ioana Ghilvaciu ed estesa a tutta la cittadinanza. Analoghe iniziative verranno organizzate in altre città italiane dalle chiese e comunità appartenenti all’Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia. Più tardi, alle ore 16,00 appuntamento al Tempio di Apollo, in Ortigia, dal quale i volontari e le volontarie di Stonewall, porteranno in giro per le strade e le piazze del centro storico la campagna #Stopomofobia, dando la possibilità, a chi lo desidera di farsi fotografare con il cartello ufficiale della campagna e mettendo in scena alcuni flash mob. Da segnalare infine, sabato 16 maggio alle ore 18,30, il live acustico dell’artista siracusana Francesca Tinè presso il Biblios Cafè, in via del Consiglio Reginale, dove presenterà in anteprima una sua bellissima cover (riarrangiata e curata dal maestro Gabriele Agosta). “Ringraziamo per l’iniziativa l’artista Francy Tinè – conclude Biondi –  anche con la musica si possono trasmettere dei messaggi importanti come quello del rispetto di tutte le cosiddette “diversità” e l’abbattimento di tutti i pregiudizi!”.

Tra i volti celebri che hanno già adesito , mettendoci la faccia, ricordiamo: il noto esperto d’immagine Diego Della Palma, l’attore Davide Capone, protagonista del film “Più buio di mezzanotte”, il noto recordman siracusano di immersione in apnea Enzo Maiorca, il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, il cantante Peppe Cubeta, le presidenti di Arci Siracusa Simona Cascio, di Emergency Donatella Crucitti, la Polisportiva Le Formiche calcio a 5 e molti altri.

Ilaria Greco

(scorri  in basso per guardare le foto)

Cittadini che dicono NO all'omofobia
Cittadini che dicono NO all’omofobia
Biondi
Biondi
Peppe Cubeta
Peppe Cubeta
Diego Della Palma
Diego Della Palma
Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: