Al Trigona arrivano attrezzature e risorse

Noto. 23 febbraio 2016 –

Nell’ incontro tecnico – operativo tenutosi in totale sinergia con tutto lo staff di direzione dell’ASP8 di Siracusa,da sempre attento alle problematiche dell’Ospedale unico Avola-Noto, a cui ha partecipato anche la Rete civica della Salute coordinata dal dott. Vittorio Padua, si sono assunti impegni programmatici circa l’avanzamento delle attività implementative dei servizi sanitari erogati dal Trigona di Noto.Nello specifico:

1) Il Presidio Territoriale di assistenza è stato già dotato, in questi giorni, dell’ecocardiografo al fine di rendere più interattivo il processo sanitario tra i servizi sanitari ambulatoriali con la Struttura Ospedaliera;

2) E’ stato già fornito l’Holter, finalizzato a migliorare il livello di prestazioni per i pazienti cardiopatici:

3) E’ già stato attivato l’ambulatorio infermieristico che fornisce i seguenti servizi ai cittadini: Prelievi venosi, medicazioni, Terapie iniettive, emoglucotest, rimozioni cateteri vescicali, rilevazione parametri vitali;

4) Il Pronto soccorso del P.O. di Noto sarà dotato di Ecografo entro il mese di Marzo oltre a un potenziamento dell’assistenza cardiologica;

5) Il presidio territoriale di Assistenza, presso l’Ospedale Trigona di Noto, sarà oggetto di implementazione di ulteriori specialità ambulatoriali al fine di limitare ricoveri impropri e elevare la qualità dell’assistenza sanitaria migliorando la continuità Ospedale/territorio.

 

“Ogni altro allarmismo gridato da movimenti civici e da forze politiche avverse a questa Amministrazione non hanno alcun motivo di continuare ad esistere, perché infondato”, dichiara il sindaco Corrado Bonfanti.e,”oggi la concreta dimostrazione che, con i tempi lunghi della burocrazia, il nostro Ospedale si riempie di contenuti ne è la concreta e definitiva dimostrazione”conclude soddisfatto il primo cittadino Corrado Bonfanti.  

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: