A Siracusa il ricordo per i caduti della Grande Guerra senza le istituzioni

Vinciullo: “Vergognosa assenza dell’Amministrazione Comunale alla deposizione della corona in onore dei Caduti della Grande Guerra”. Precisazione dell’ufficio del Cerimoniale.

Siracusa, 4 novembre 2015. Questa mattina, a Siracusa, così come è successo nelle altre città della provincia, per la prima volta, i rappresentanti della Città di Siracusa non erano presenti al Pantheon per la tradizionale deposizione della corona in onore di quanti hanno dato la vita per la libertà della Patria.

E’ quanto sostenuto dall’Onorevole Vinciullo che poi ha ribadito: “Non c’era presente l’Amministrazione Comunale, non era presente il Gonfalone e non erano presenti i Vigili Urbani a voler condividere con il Prefetto e l’Ammiraglio Comandante di Marisicilia il dovuto omaggio ai Caduti di tutte le guerre.Un fatto vergognoso, ha proseguito l’On. Vinciullo, ascrivibile alla disattenzione con la quale si amministra la Città di Siracusa, indifferenti, come si è, ai valori perenni di ogni civiltà e al rispetto dovuto a quanti ebbero l’onore di vestire la divisa dell’Esercito Italiano e alla tragica sorte di perdere la vita”.

“Insieme ad essi, ha concluso l’On. Vinciullo, oggi andavano onorati anche tutti quegli orfani, tutte quelle vedove e tutti quei genitori che persero la vita nella Grande Guerra, che fu la quarta guerra di indipendenza che rese finalmente unita la nostra patria”.

Sicuramente occorreva una maggiore partecipazione istituzionale.

Giunge immediata la risposta dell’Ufficio per il cerimoniale del Comune aretuseo in merito all’assenza del Comune alla cerimonia al Pantheon, inserita nelle celebrazioni della “Festa delle Forze Armate”.

L’ufficio per il Cerimoniale precisa che l’Ente titolare del protocollo istituzionale è la Prefettura, che da qualche anno ha articolato la ricorrenza in due momenti: il primo, militare, si svolge al Pantheon, alla presenza del Prefetto di Siracusa e del Comandante del Presidio Militare di Augusta; il secondo, civile, si svolge alla presenza anche del Sindaco: in questa occasione è prevista la “partecipazione” del gonfalone della città.

C.T.

Pubblicità

Corrado Tardonato

Comunicatore pubblico, siciliano, classe ’87. Impegnato da anni nel settore della comunicazione politica ed istituzionale. Ho ricoperto vari ruoli quali il Responsabile stampa e comunicazione di soggetti politici ed istituzionali. Mi occupo di marketing politico ed elettorale (esperienza professionale condotta nel think thank PolisConsulting e in qualità di consulente per alcuni partiti politici), di comunicazione istituzionale presso enti pubblici, come il Comune di Monteprandone (AP) svolgendo attività di ufficio stampa e piani di comunicazione per migliorare la “brand reputation” dell'Ente; giornalismo e new media tra le verie esperienze in SudPress a Catania. Ho ricoperto il ruolo di responsabile commerciale e risorse umane presso una società di servizi.