Sgomento a Palermo: neonata gettata in un cassonetto in pieno centro dentro un borsone rosso.

Incredulità’ e sgomento. Tanti. Un atto che non si può’ spiegare. Palermo e’ scossa dall’ultimo episodio registrato oggi da una orribile cronaca difficile da riportare. Una bimba appena partorita e’stata messa all’interno di un borsone sportivo rosso. Con la lampo chiusa, e’ stato buttato all’interno di un cassone dell’immondizia in via Di Giorgi, accanto al Motel Agip. Un signore che rovistava all’interno del cassonetto l’ha scoperta e ha dato l’allarme. La neonata e’ stata soccorsa e portata al Pronto Soccorso del Civico ma non ha fatto in tempo ad arrivare. Era già’ morta. Un gesto orribile, ingiustificabile. E dire che proprio all’ospedale Civico esiste da un anno la “Culla per la vita ” un centro dove le mamme possono lasciare, in assoluta riservatezza e in maniera anonima, i figli non riconosciuti. Al centro si accede dal civico 8 di Piazza Leotta. Non si corre alcun rischio di essere riconosciuti, non ci sono telecamere esterne, e, soprattutto, si garantisce il diritto alla vita dei neonati. Turbato il Sindaco Leoluca Orlando che con l’assessore alle politiche sociali del Comune sta seguendo il caso con gli inquirenti.
Andrea Bologna

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: