Ancora un’interrogzione di Vinciullo per le inadempienze sull’autonomia di Cassibile

Palermo, 6 ottobre 2016 –  “Con l’interrogazione parlamentare n.4014 del primo settembre 2016, ho chiesto all’Assessorato delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica di emanare tutti i provvedimenti amministrativi previsti dalla Legge e dai Giudici aditi in merito alla consultazione referendaria per la circoscrizione dei Cassibile. Lo dichiara Enzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.

“Come si ricorderà, l’Associazione pro Comune di Cassibile/Fontane Bianche ha proposto una variazione territoriale per l’elezione a comune autonomo della frazione Cassibile/Fontane Bianche nel rispetto della L.R. 23/12/2000 n.30 e del D.P. 24/03/2003 n.8.In data 14/03/2016 – ha proseguito Vinciullo – si è conclusa l’attività istruttoria endoprocedimentale.Il Dipartimento Autonomie Locali – Servizio 1° doveva adottare un nuovo Decreto Assessoriale, nel rispetto delle indicazioni contenute nell’Ordinanza del C.G.A. n.811/2011 del 07/09/2011, nella Sentenza del Tar Catania – Sez. 3, n. 369/2012 del 25/01/2012 e nella Sentenza del C.G.A. n. 530/2013 del 27/03/2013, cosa che, ad oggi, non ha ancora fatto. Non avendo l’Assessorato delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica, ad oggi, predisposto tutti gli atti necessari, ho dovuto presentare l’interrogazione n.4014, in modo da – ha concluso l’On. Vinciullo –  sollecitare lo stesso Assessorato ad applicare la Legge, perché una cosa è certa: nessuno può pensare di violare impunemente la Legge”.

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: