Avola, PD: “la città rischia di perdere il finanziamento PAES. Siamo disponibili a dare una mano”

“Da nostre fonti interne alla Regione Sicilia abbiamo appreso che la Joint Research Centre, ad oggi, ha accettato 176 Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile in Sicilia e che tra questi manca il piano della città di Avola, il quale risulterebbe ancora in corso di valutazione”.  A scrivere è il Partito democratico di Avola capitanato da Corrado Santuccio, che sostiene che la città rischia di perdere il finanziamento Paes.

“Più volte – si legge ancora nella nota – come Partito Democratico avevamo mostrato parecchie perplessità sia sulla procedura di aggiudicazione della gara per la redazione del PAES (perplessità condivise fra l’altro da diversi professionisti, nonché dalla Consulta Regionale degli Ordini degli Ingegneri Sicilia) sia, in consiglio comunale, sul PAES stesso che l’Amministrazione Comunale ha redatto. Dalla prima analisi effettuata a livello regionale, il PAES di Avola è stato restituito al mittente in quanto carente su diversi punti, non essendo stato caricato correttamente sulla piattaforma Web della Regione Sicilia e sulla piattaforma Web della Commissione Europea. Ma la cosa più grave, che potrebbe far perdere il finanziamento regionale per la redazione del PAES, sembrerebbe la mancata comunicazione alla Commissione Europea dell’Associazione Temporanea di Scopo tra i 5 comuni della zona sud, della quale il Comune di Avola è capofila”.

“La mancata comunicazione dell’ATS mette in serio rischio l’approvazione del Paes di zona, tanto che Avola e Noto si starebbero muovendo autonomamente con dei piani comunali. Di fronte ad errori così grossolani anticipiamo la nostra disponibilità a mettere a disposizione le nostre competenze tecniche per riuscire a non far perdere alla città queste importanti fonti di finanziamento”.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: