Rosolini, conferenza stampa del Sindaco sui riscaldamenti nelle scuole ed i risultati della missione romana

Rosolini (12/08/2016) – Problematica riscaldamento negli istituti scolastici di competenza comunale e risultanze degli   incontri avuti nel corso della missione a Roma effettuata dal Sindaco Corrado Calvo e dal Vice Sindaco Salvo Latino, sono stati i temi principali trattati nel corso della conferenza stampa svoltasi stamane a Palazzo di Città. Presenti, oltre quella dello stesso primo cittadino, il Vice Sindaco Salvo Latino, l’Assessore Giorgia Giallongo e il Responsabile dei Servizi Finanziari dott. Carmelo Lorefice.

In apertura, il Sindaco ha posto l’attenzione sul riscaldamento nei plessi scolastici della città stigmatizzando gli attacchi e i rilievi mossi nei giorni scorsi dalla parlamentare nazionale rosolinese del M5S on. Maria Marzana. Attacchi e polemiche definiti dal Sindaco “strumentali” che hanno come solo obiettivo quello di mettere in cattiva luce l’Amministrazione Comunale e frutto da una mancata informazione dal parte della parlamentare la quale, ha precisato Calvo, prima di emettere giudizi e valutazioni varie sull’operato degli amministratori ha il dovere di mettersi al corrente dell’attività amministrativa portata avanti da questi. “ Ho già avuto modo – afferma Calvo – di spiegare a tutte le parti interessate ed in particolare genitori, docenti, alunni, il percorso della vicenda legata al problema riscaldamento. Avevo inoltre affermato che entro questo mese che tutto sarebbe stato risolto in maniera definitiva ma evidentemente tutto questo non è bastato per la nostra parlamentare. Non indifferente il lavoro prodotto per la risoluzione del contenzioso con l’Enel Energia, Ente che vanta un credito pregresso, di circa 900 mila euro accumulatosi negli anni per via dei continui cambi contrattuali operati nel tempo dalle vari amministrazioni. Grazie infatti all’ impegno profuso dal sottoscritto e da tutta l’Amministrazione Comunale e alla disponibilità dei Funzionari di Enel Energia lo abbiamo risolto, in modo definitivo e con la celerità che il caso richiedeva e che poteva protrarsi nel tempo con grave nocumento per l’Ente sotto l’aspetto economico e soprattutto rischiando di non poter soddisfare le esigenze della popolazione scolastica e della collettività. Proprio nella giornata di ieri – ha proseguito Calvo – i tecnici di Italgas, come concordato nella recente missione a Palermo, hanno effettuato un sopralluogo presso i vari istituti scolastici e individuato gli interventi da effettuare per procedere all’allaccio dei contatori e quant’altro necessario per attivare le caldaie. Mi sembra che tutto rientra nei tempi previsti”. Un riferimento anche alla polemica innescata dalla stessa Marzana circa la mancata attivazione dei servizi quali l’asilo nido, l’assistenza agli anziani ecc. da parte del Distretto Socio –Sanitario 46 del quale Rosolini ne fa parte assieme ai Comuni di Noto, capofila, Avola, Pachino e Portopalo di Capo Passero. “Posso assicurare con– ha affermato Calvo – che il Distretto Socio-Sanitario sta rispettando in pieno il crono programma per l’avvio dei servizi con la tempistica dettata dalle disposizioni previste dalla normativa vigente. Rosolini è tra i Comuni che hanno tratto enormi benefici e lo dimostra il fatto che a breve prenderà il servizio di asilo nido in quanto già è stata affidata la gestione alla ditta vincitrice della gara d’appalto. Altri servizi in itinere saranno avviati una volta espletate le gara d’appalto, per cui mi sembra che il lavoro programmato si stia portando avanti nel più assoluto rispetto di tutto e di tutti”.

Per quanto attiene la missione romana   il Sindaco Calvo e lo stesso Vice Sindaco nei loro interventi hanno voluto esprimere il ringraziamento al parlamentare nazione ibleo Nino Minardo che ha fatto da tramite in diversi incontri che hanno avuto nei vari Ministeri della Capitale sostenendoli nelle richieste. Incontri che hanno preso il via presso il Ministero dell’Interno, dove gli Amministratori si sono incontrati con l’Equipe che segue il progetto “ Io gioco legale” evidenziando le criticità del costruendo Palasport i cui lavori sono stati lasciati in sospeso dalla ditta appaltatrice e accentuati dalle recenti calamità naturali. A giorni in Città tecnici e funzionari ministeriali per un sopralluogo con la promessa disponibilità a reperire i fondi per il completamento della struttura tra quelle che il Ministero ha ancora a disposizione. Sempre presso lo stesso Dicastero la richiesta per l’ok al   progetto di Servizio Civile che prevede l’impiego presso il Comune di Rosolini 11 giovani e la riproposizione del progetto di riqualificazione, per un importo di un milione e mezzo di euro, dell’immobile dell’ex Consorzio Agrario di proprietà comunale. Anche in questo caso verrà effettuato un sopralluogo ministeriale. Presso il CIPE gli Amministratori hanno chiesto ai massimi Dirigenti il finanziamento di un milione e 300 mila euro per il progetto di riqualificazione del depuratore comunale che, seppure di recente costruzione, non risponde più alle ultime disposizioni in materia. Somme che rientrerebbero nella disponibilità di 5 milioni di euro che il Comitato si appresta a rimodulare ( previsto un ulteriore incontro a Roma per la definizione) . Al Dipartimento Nazionale di Protezione Civile chiesto con forza l’inserimento del Comune di Rosolini tra i territori colpiti da calamità naturali per i relativi finanziamenti. “ Qui – afferma ancora il Sindaco – abbiamo avuto una vivace discussione con il Responsabile Nazionale del Dipartimento Nazione in quanto asseriva che la Provincia di Siracusa non rientrerebbe nei casi previsti per il suo inserimento nel programma finanziario degli interventi. Allo stesso abbiamo chiesto con forza di rivedere il tutto anticipando, in caso negativo, la nostra opposizione, in tutte le sedi opportune,   dei provvedimenti che verranno assunti dal Comitato”. Infine, al Ministero delle Politiche Agricole la certezza dello sblocco dei fondi PAC per le Aziende agricole e zootecniche del territorio. “ Il nostro impegno – ha concluso il Sindaco Calvo – per la risoluzione del molteplici problemi che attanagliano la città prosegue senza sosta. Rosolini ci appartiene e andiamo avanti con responsabilità non disdegnando il contributo fattivo di nessuno. Le polemiche non ci appartengono e non ci riguardano: il bene della nostra città è il nostro unico obiettivo”.

 

 

Il ResponsabileRosolini

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: