Il Consorzio “Pomodorino di Pachino” scrive a Vinciullo: “Finanziamenti subito”

Pachino, 2 febbraio 2016- È trascorso più di un anno dalla gelata che nella notte tra il 31 dicembre 2014 e l’1 gennaio 2015 procurò numerosi e gravi danni alle aziende agricole dei Comuni di Pachino e, Portopalo di Capo Passero e, nonostante la dichiarazione da parte della Regione e del Governo Nazionale dello stato di calamità, nessun intervento di ristoro economico è stato effettuato. Per risollevare l’attenzione sulla vicenda il Presidente del Consorzio Pomodoro di Pachino Igp, Sebastiano Fortunato, e il Presidente della Fapp (Filiera Agroalimentare Pachino e Portopalo,) Sebastiano Di Pietro, hanno inviato una nota al Presidente della Commissione Bilancio dell’Ars, Vincenzo Vinciullo, chiedendo che la convocazione della commissione da lui presieduta, si riunisca a Pachino.

“Nonostante le reiterate rassicurazioni da parte degli Assessori regionali e dell’amministrazione locale- scrivono nella nota i due Presidenti- ad oggi, a oltre un anno di distanza, nessun indennizzo è stato erogato. Tale stato di cose ha ridotto sul lastrico centinaia di famiglie del comprensorio, che non hanno la possibilità economica di fare fronte alle esigenze vitali”.

A complicare ulteriormente le cose, gli stessi produttori già danneggiati dalla calamità stanno vivendo, in queste settimane, una crisi di mercato senza precedenti che rende la situazione complessiva davvero ai limiti della sopportabilità considerato che i vari appelli lanciati dal mondo della produzione, Consorzio in primis, sono rimasti a tutt’oggi inascoltati.

 

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: