Priolo, bonifica campo di calcio “Ex feudo”: missione positiva a Palermo per il sindaco Rizza

Priolo, 10 dicembre 2015 – Positiva missione palermitana per il sindaco di Priolo, Antonello Rizza. Questa mattina, si è incontrato, nella sede istituzionale del capoluogo siciliano, con l’assessore regionale al Territorio ed Ambiente, Maurizio Croce, per parlare della bonifica del campo di calcio “Ex Feudo”. Su richiesta del sindaco, l’assessore regionale si è impegnato a spostare al  31 giugno 2016 la scadenza di conclusione lavori e di rendicontazione, in maniera da non perdere il finanziamento europeo che prevede, invece, addirittura la definzione e l’invio del consuntivo economico dei progetti entro l’anno in corso.

“Venti giorni fa siamo stati convocati a Roma proprio per affrontare il problema della ripresa dei lavori all’”Ex feudo” – dice il sindaco Rizza – i rifiuti sono stati classificati non pericolosi, per cui il cantiere può riaprire. Senza la proroga del termine per la conclusione della bonifica, però, si vanificano tutti gli sforzi. Di conseguenza, il ruolo dell’assessore Croce, che ho incontrato con urgenza a Palermo, è importantissimo”.

La scadenza originaria data dall’Unione Europea era, appunto, al 31 dicembre. Un termine che non teneva conto dei continui “stop and go” imposti ai lavori dalla necessità di classificazione dei rifiuti che si stanno bonificando..

“Il via libera ci è stato dato sulla base delle analisi effettuate dall’Arpa e dalla Provincia Regionale – continua Antonello Rizza – Per i due campi da bonificare, san Focà ed “Ex feudo” è stato complessivamente erogato un finanziamento europeo di 10 milioni di euro.

Il sindaco Rizza ha anche chiesto all’assessore regionale la riperimetrazione dei siti Sin (Siti d’Interesse Nazionale) in territorio di Priolo, visto che la prima stesura delle mappe è molto ampia ed include anche terreni che non hanno alcuna problematica ambientale di eventuale interesse nazionale.  Questa differenziazione è importante perché, se è classificato Sin, un sito ha bisogno di complesse analisi prima di qualunque intervento, dai carotaggi a tutto i rimanenti complessi adempimenti previsti dalla legge. Gli investimenti, anche minori, così, vengono del tutto bloccati. Perfino la costruzione di un semplice magazzino per attrezzi, in area Sin, ha bisogno di costose analisi dei terreni, che scoraggiano gli imprenditori dal realizzare nuove opere.

“Ridefinire le mappe vuol dire liberare il territorio e dare maggiore respiro alle imprese – conclude Rizza – facendo ripartire investimenti e sviluppo”

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: