Violenza sulle donne, a Noto violino e letture sceniche per dire “no”

 

Anche Noto celebrerà la Giornata internazionale contro il femminicidio. Un momento di riflessione indotto da alcune letture sceniche e da un dialogo tra recitazione e musica. Anche Noto celebrerà la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne e lo farà domenica pomeriggio alle 17.30 in Sala Gagliardi con il “Dialogo tra un violino ferito e una donna offesa”, una raccolta di intermezzi e di testimonianze curate dalla compagnia Il Cuore di Argante in collaborazione con l’amministrazione comunale. I testi sono stati raccolti e legati tra loro da Giuseppe Spicuglia, il quale ha anche curato la regia, e il “dialogo” vedrà protagoniste l’attrice Miriam Aurora Scala e la violinista Alessia Casalino.

Sarà l’occasione per rilanciare il “no” convinto contro il femminicidio, rivendicando l’uguaglianza e la dignità della donna e per questo sono state invitate a partecipare anche le associazioni attive nel mondo femminile come Semaforo Rosso, la sezione locale della Fidapa e il club Soroptomist. 

«Questa data non può passare inosservata – ha detto l’assessore al Turismo Giusi Solerte – in un periodo come quello che stiamo vivendo e che registra un’impressionante recrudescenza di violenza sulle donne. Dobbiamo restare tutti uniti per sostenere e rivendicare con forza il pieno rispetto del principio di uguaglianza, della dignità e dei diritti umani senza alcuna differenza. Le piccole voci possono diventare una grande e assordante voce per rompere il silenzio dall’’indifferenza e mettere a tacere odio e violenza, aspetti che stanno sempre più attecchendo in questa società disorientata».