“Terre, Popoli, Diritti e Sviluppo – per un uso responsabile delle risorse naturali”

Palermo 18 dicembre 2014 –  Venerdì 19 dicembre presso la Facoltà di Giurisprudenza di Palermo (via Maqueda n°172 Aula Chiazzese) ELSA Palermo insieme a Ghana Sicily Business Forum promuove un incontro – sul tema “Terre, Popoli, Diritti e Sviluppo – per un uso responsabile delle risorse naturali”. L’incontro che avrà inizio alle ore 15.00 è stato realizzato con il supporto del Gruppo delle Organizzazioni Non Governative Internazionali alla FAO.

L’evento costituisce la prima tappa di un percorso pensato da ELSA Palermo in preparazione di  EXPO 2015 e si inserisce tra le iniziative dal Consolato Onorario per favorire il dialogo tra il Ghana e la Sicilia.

Il seminario aprirà uno spazio di riflessione sui temi dell’accesso alla terra, alle risorse ittiche ed alle foreste, con particolare riferimento alle recenti Linee Guida approvate dalla FAO a conclusione di un ampio processo di consultazione che ha coinvolto i Governi, le organizzazioni della società civile ed esponenti del settore privato e del mondo accademico. Una importante occasione di riflessione sulle modalità di accesso alle risorse della terra e del mare a partire dalla Sicilia con uno sguardo sui progetti innovativi avviati nel segno della inclusione e della sostenibilità.

Le linee guida della FAO hanno attribuito particolare rilievo ai sistemi tradizionali locali fondati su base consuetudinaria e, in considerazione di ciò, è stato invitato a partecipare al seminario un autorevole rappresentante del sistema delle Chieftaincy nella Repubblica del Ghana: Nana Osei Owusu Agyara II, Chief di Akuadum – Koforidua, capitale della Eastern Region.

L’istituto tradizionale della Chieftaincy appartiene al patrimonio culturale del Ghana e dell’Africa ed è profondamente radicato nella coscienza etnica della comunità, che ne riconosce la leadership e l’autorità. Al Chief spetta un potere socio-politico (con esclusione espressa dell’attività politico – partitica) e sacro al quale si aggiunge il riconoscimento formale garantito dal Chieftaincy Act del 1971 e dalla stessa Costituzione del Ghana del 1992.

In occasione dell’incontro Nana Osei Owusu Agyara II si confronterà con l’Avv. Nino Caleca (Assessore Regionale all’Agricoltura), il Dott.Giovanni Tumbiolo (Presidente del Distretto Produttivo della Pesca), il Dott. Alessandro Chiarelli (Presidente Coldiretti Sicilia), la Prof.ssa Giuseppina Pisciotta (Docente dell’Università di Palermo), il Dott. Guido Bissanti (Confimpresa Green), l’Avv. Francesco Campagna (Console Onorario del Ghana) e la Dott.ssa Beatrice La Porta (Vice Presidente S&C ELSA Palermo).

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.