Siracusa: la GdF prosegue il progetto “Educazione alla legalità economica”

Stamattina le fiamme gialle di Siracusa hanno tenuto un incontro con i ragazzi delle terze classi dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Palazzolo Acreide, all’interno del progetto nato da un protocollo d’intesa tra il Comando Generale del Corpo ed il MIUR che mira ad avvicinare i giovani alla legalità, in tutte le sue forme. Il preside Prof. Rosario Di Luciano, ha accolto il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Siracusa, Col. Antonino Spampinato e gli altri finanzieri, sottolineando l’importanza del progetto per mostrare agli studenti la “convenienza” dell’agire nella legalità, in vista di una società migliore: ” I giovani devono comprendere che la legalità economica è fondamentale, intendendo quali sono i comportamenti scorretti da evitare ed isolare, consapevoli che il Corpo della
Guardia di Finanza sarà sempre al loro fianco quale giusto interlocutore posto dallo Stato per la tutela degli interessi economico-finanziari”. Grande la partecipazione degli studenti che hanno mostrato particolare interesse verso temi quali l’evasione fiscale, la contraffazione e lo spaccio di sostanze stupefacenti. A tal proposito, le fiamme gialle hanno mostrato la ricerca di sostanze stupefacenti nascoste tramite l’Unità Cinofila. All’iniziativa è abbinato il concorso dal nome “Insieme per la legalità” cui gli studenti potranno partecipare con una rappresentazione grafico-pittorica o una produzione videofotografica. La scadenza del termine per la presentazione dei lavori è prevista per il 30 aprile prossimo. VD