Siracusa: Incontro sul REI. 1273 le richieste di accesso

Sono 1273 le richieste di accesso al Reddito di inclusione pervenute agli uffici del Comune di Siracusa e 138 quelle già esitate dall’Inps provinciale. Questi temi trattati durante la tavola rotonda “Contro la povertà. La sfida del reddito di inclusione” organizzata dalla Cisl Ragusa Siracusa che si è svolta nel salone Borsellino di Palazzo Vermexio.

All’incontro hanno partecipato tutti i soggetti impegnati nell’azione di contrasto al fenomeno di rischio povertà che in Sicilia riguarda almeno 900 mila individui. Presenti anche Giovanni Sallicano, assessore alle Politiche scolastiche del Comune di Siracusa; Paolo Amenta, vice presidente Anci Sicilia; Carmelo Sciuto, direttore Inps provinciale; il direttore del Centro per l’impiego provinciale, Alberto Alessandra; don Angelo Saraceno, della Pastorale per il lavoro;  Grazia Girmena, portavoce del Forum del Terzo Settore e padre Marco Tarascio, direttore della Caritas diocesana

“Parlare di povertà – ha detto Paolo Sanzaro, segretario generale della CISL di Ragusa Siracusa – non può limitarsi ad un mero esercizio dialettico. Bisogna proporre ed alimentare un’alleanza vera per trovare soluzioni definitive. Il Rei non può sicuramente risolvere il problema e non può tradursi in una sorta di carità cristiana. Deve necessariamente essere uno strumento di inclusione in una fase difficile per tantissime famiglie”.