Siracusa: Il Co.Pro.Dis al ballottaggio vota per la città ed i diritti dei disabili ed ha già tracciato i punti da discutere con il neo eletto

“Siamo fermamente convinti che l’ ascolto su di una tematica come quella della disabilità  non sia né di destra né di sinistra ma di un unico colore. Per questo al ballottaggio tra i due candidati  noi tifiamo  per la nostra città e per i diritti dei disabili” così i referenti delle 13 associazioni che fanno parte del Coordinamento per la disabilità, Co.Pro.Dis. esprimono la loro posizione a meno di 2 giorni dal ballottaggio che vedrà eletto, a sindaco di Siracusa, o Ezechia Paolo Reale o Francesco Italia.

Ed al primo cittadino i referenti del Coordinamento intendono parlare subito di Assistenza all’autonomia ed alla comunicazione nelle scuole , per gli alunni con disabilità il cui regolamento approvato a suo tempo all’unanimità dal consiglio comunale deve trovare concreta applicazione, garantendo un numero di ore che superi le attuali otto settimanali; trasporto scolastico per gli alunni disabili che deve essere garantito per tutto l’anno scolastico e fin dal suo inizio; ed il dopo di noi affinché ci si allinei con la legge nazionale