Il Siracusa Calcio torna a vincere: battuta la Casertana

Il Siracusa torna al successo aggiudicandosi lo scontro diretto play off contro la Casertana che al Nicola De Simone ha mostrato tutto il suo valore. Una partita bellissima con il Siracusa che può rammaricarsi solo del fatto di non aver concretizzato le tante occasioni da gol create. Primo tempo straordinario degli azzurri di Sottil che hanno sfiorato il gol con Persano e De Silvestro. Ma proprio l’ex Ancona alla mezz’ora ha sbloccato il risultato deviando in aerea un assist di Catania. Subito dopo grandi dubbi su un gol non convalidato dall’arbitro su un calcio di punizione dello stesso De Silvestro. Nella ripresa la reazione degli ospiti che hanno trovato il pari con Giorno che ha pescato il jolly da quasi 40 metri. Il Siracusa non si è abbattuto ed è tornato in vantaggio dopo pochi minuti con un rigore realizzato da Catania che lo stesso bomber si era procurato. Nel finale ancora un gol annullato ad Azzi per dubbia posizione di fuorigioco.

In sala stampa Sottil analizza il match ma guarda anche oltre: “Sapevamo – ha dichiarato – che la Casertana era una squadra che poteva metterci in difficoltà ma noi abbiamo assolutamente meritato la vittoria. Il Siracusa è stato superiore in un tutto: ci è stato tolto un gol regolare e abbiamo sbagliato per nostro demerito tantissime occasioni. A tratti è stata una partita a senso unico, abbiamo preso gol da 40 metri ed abbiamo difeso benissimo: oggi ho rivisto la mia squadra di sempre. Diakitè e Cossentino? Sono due grandi giocatori, questa è la forza del nostro gruppo, la serietà di questa ragazzi e la capacità di essere sempre tutti pronti. Io penso che questa squadra vada più acclamata, questi ragazzi meritano di essere applauditi perché stanno facendo qualcosa di straordinario. Noi eravamo partiti per salvarci soffrendo all’ultima giornata, non scordiamocelo mai. Vorrei ringraziare Laneri, che reputo un grandissimo ds, il quale mi ha messo a disposizione una squadra con il budget stanziato dalla società e ha fatto un grandissimo lavoro. E poi c’è un gruppo di ragazzi che ha collezionato 51 punti: mi sto divertendo, sono fiero dei miei ragazzi”.

Soddisfatto anche l’autore del gol che ha sbloccato il risultato Elio de Silvestro: “Contento per il gol – ha detto – e soprattutto per la vittoria che oggi era importantissima, ma sono anche arrabbiato per il gol che mi sono mangiato alla fine. Il rush finale? Prima di questa gara abbiamo avuto due battute d’arresto, ma siamo una squadra che se la può tranquillamente giocare con tutti: non dobbiamo porci nessun limite perché adesso mancano 5 partite e poi non si sa mai cosa può succedere”.

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.