Siracusa: Braccio di ferro sulla scuola in contrada Isola, arrivano le precisazioni dell’amministrazione comunale

“Le affermazioni manifestano una scarsa conoscenza della vicenda ed una palese malafede da parte di Culotti, che omette di riferire quanto è realmente accaduto. L’Amministrazione comunale ha risposto ad una manifestazione di interesse avente ad oggetto la costruzione di un edificio scolastico a cura dell’INAIL. Ciò che Culotti omette di riferire è che non si trattava di un finanziamento a fondo perduto, poiché il bando prevedeva l’acquisto da parte dell’INAIL del terreno e la costruzione dell’edificio, mentre il Comune avrebbe avuto due opzioni: o l’affitto della scuola o l’affitto abbinato ad un riscatto dell’immobile. In entrambi i casi la scuola sarebbe costata al Comune una cifra pari a circa il doppio del prezzo di mercato. Stante l’anti economicità dell’operazione, l’Amministrazione ha preferito rinunciare sia all’affitto che all’acquisto, per evitare un enorme danno economico all’Ente. Si è trattato di una scelta oculata che chiunque avrebbe operato, tranne, evidentemente, il presidente Culotti” precisano gli assessori al Patrimonio, Salvatore Piccione, e alla Pubblica istruzione, Roberta Boscarino relativamente alle dichiarazioni di Giuseppe Culotti della Circoscrizione Neapolis a presunti finanziamenti perduti dal Comune relativi alla costruzione di un edificio scolastico in contrada Isola