Rosolini partecipa al bando per il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione

La Giunta Comunale, lo scorso 10 agosto,  con un atto deliberativo ha approvato lo studio di fattibilità del progetto per il conseguimento del risparmio energetico e l’efficientamento dell’impianto di pubblica illuminazione nel Comune. Tale studio sarebbe stato utilizzato appena individuato un finanziamento utile. E la prima opportunità si è presentata con l’avviso del bando europeo del PO-FESR Sicilia 2014-2020, che consentirà di procedere al rifacimento del 50% circa dell’intero impianto di pubblica illuminazione praticamente a costo zero in quanto i costi di intervento saranno coperti totalmente dal contributo PO-FESR Sicilia.

Una scelta politica voluta da questo amministrazione e che oggi si concretizza con il famoso “click day” del prossimo 30 agosto.

“ Il progetto prevede il rinnovo del 50% dell’impianto di pubblica illuminazione oggi esistente che ci consentirà un risparmio del 70% del costo annuale (bollettazione e manutenzione dei corpi illuminati) che ammonta a 188 mila euro. Con l’ammodernamento andremo a pagare annualmente 69 mila annuali , quindi un risparmio di 120 mila euro circa. L’attuale impianto è costituito da circa 5.200 punti luci di varia tecnologia luminosa (SAP,CF,LED ecc.) di varia potenza con diversi tipi di armature (stradale,lanterne, globi ecc.) su vari tipi di sostegni. Questo progetto di fattibilità prevede il censimento, l’adeguamento dell’impianto alla conformità normativa e alla riqualificazione energetica per circa 2.150 punti luce rispetto al totale dei corpi illuminanti. Tali punti luce ex novo sono costituiti da armature LED. Mi piace rimarcare che l’intero progetto, trasmesso già alla Regione Siciliana con “click day” con esito positivo, è stato redatto dallo staff del locale UTC con in testa l’ingegnere capo Corrado Mingo e vede come RUP l’arch. Giovanni Calabrese” ha dichiarato l’Assessore ai lavori pubblici Carmelo Di Stefano.