Rosolini: nuove disposizioni per la raccolta differenziata in tutto il territorio comunale

Il Sindaco Pippo Incatasciato ha ritenuto necessario, con apposita ordinanza,  integrare e modificare parte delle norme disciplinanti il sistema di raccolta differenziata.

Con la nuova ordinanza il primo cittadino dispone di confermare il servizio di raccolta differenziata con il sistema porta a porta in tutto il centro abitato e nelle immediate periferie, di estendere il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti viene esteso a tutto il territorio comunale ivi incluse le C.de Agricole, poste a sensibile distanza dal centro abitato ed alle rispettive case sparse. A tal fine, in dette Contrade verrà avviata una capillare campagna informativa con la quale tutti i residenti delle citate contrade agricole saranno tenuti a conferire i rifiuti prodotti negli appositi cassonetti, differenziati per tipologia, pena l’applicazione delle sanzioni già previste con O. Sindacale n.97/2017. 

E ancora, a parziale rettifica delle precedenti ordinanze disciplinanti la raccolta differenziata, i rifiuti dovranno essere conferiti in sacchetti biodegradabili e ove possibile distinti per colore tenendo presente la loro tipologia e specificità. 

Nell’ordinanza  viene disposto inoltre che per il conferimento dei rifiuti differenziati, è assolutamente vietata l’utilizzazione di sacchetti non trasparenti, che impediscano di verificare visibilmente il rispettivo contenuto.

“Non vorrei sembrare ripetitivo – afferma il Sindaco Pippo Incatasciato – ma ritengo ancora una volta, e non mio stancherò di farlo, di invitare tutti i cittadini a differenziare sempre di più e meglio. Fare la raccolta differenziata non è solo una questione di rispetto dell’ambiente, del decoro urbano ma è anche un segnale di civiltà e di progresso sia pratico che mentale. Una vera sfida per attivare quel circolo virtuoso che ci possa mettere in grado di ridurre quasi del tutto il rifiuto indifferenziato e di conseguenza  smaltire  in discarica con costi meno esorbitanti. Da qui l’invito a tutti i cittadini alla massima collaborazione e confermato il pugno duro per i trasgressori”