“Questo non è amore”, le iniziative della Polizia contro la violenza sulle donne a Siracusa e provincia

Anche quest’anno il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha ribadito la necessità di continuare l’opera di valorizzazione della campagna “Questo non è amore” divenuta progettualità a carattere permanente della Polizia di Stato.

Pertanto, in vista della giornata internazionale contro la violenza sulle donne che si celebrerà il 25 novembre, la Direzione Centrale della Polizia Anticrimine ha disposto che in tutte le provincie siano organizzati degli eventi di informazione e sensibilizzazione riguardanti l’argomento. 

Per inquadrare il fenomeno nella nostra provincia ricordiamo che, dall’inizio dell’anno, sono stati emanati 30 provvedimenti di ammonimento del Questore nei confronti di altrettanti soggetti responsabili a vario titolo di reiterati atti persecutori e di violenze perpetrate nei confronti delle rispettive compagne/mogli.

Pertanto, la Questura di Siracusa ha organizzato le seguenti iniziative:

Sabato 17 novembre dalle 9.00 alle 13.00 in piazza Archimede ha stazionato il camper della Polizia di Stato, con a bordo un equipe di poliziotti altamente specializzati, il medico della Polizia, alcuni rappresentanti delle reti antiviolenza e del Codice Rosa dell’Ospedale Umberto I di Siracusa. All’evento ha partecipato anche il Questore Gabriella Ioppolo, accompagnata dal Vicario, Antonella Paglialunga.

Il Camper antiviolenza sarà presente nuovamente sabato 24 novembre dalle 9 alle 13 con le medesime modalità divulgative in Piazza Duomo a Ortigia.

Inoltre, il personale dell’Ufficio per la Comunicazione della Questura, già impegnato nelle scuole di Siracusa e provincia, con il noto progetto di legalità, affronterà con gli studenti le tematiche riguardanti la violenza sulle donne e le nuove misure legislative a tutela delle parti offese.

La campagna di sensibilizzazione sarà arricchita da due eventi durante i quali sarà presentato un cortometraggio, edito dalla Questura di Siracusa e realizzato da poliziotti in servizio in questa provincia, che ha lo scopo di sensibilizzare le donne vittime di violenza domestica a denunciare gli abusi psicologici e fisici subiti. Nel video, infatti, una donna vittima di violenze da parte del compagno, aiutata da una vicina di casa che viene incoraggiata dall’intervento di una pattuglia della Polizia di Stato, decide di recarsi in Questura a denunciare il suo aguzzino. 

Un importante evento si terrà giovedì 29 novembre alle ore 9.00 al Salone Convegni del Santuario della Madonna delle Lacrime, dove gli studenti dell’Istituto Superiore A. Rizza hanno organizzato, nell’ambito della prevista assemblea d’istituto, una giornata formativa sul fenomeno della violenza contro le donne.