Prossima Siracusa interviene sulla Sea Watch

“Anche in nostro nome. Grazie al sindaco di Siracusa, Francesco Italia, per l’alto senso di umanità e dello Stato mostrato aprendo il nostro porto alla Sea Watch. Siracusa è città per la pace e per i diritti. Qui si parla di esseri umani, qui si accoglie la sofferenza.”

Così, Santino Romano, portavoce di “Prossima-La città delle persone”, ha commentato, a nome dell’intero movimento, la decisione del sindaco Italia riguardo alla nave olandese con a bordo 47 migranti.

“Avevamo già proposto un atto di indirizzo contro il decreto Sicurezza a questa Giunta – continua Romano – e con soddisfazione abbiamo seguito le iniziative intraprese dall’Amministrazione. Ieri abbiamo orgogliosamente accolto la dichiarazione pubblica del primo cittadino che sentiamo nostra.

La politica è chiamata a risolvere i problemi e deve essere capace di restare umana. Prossima-La città delle persone è vicina ai migranti a bordo della Sea Watch e chiediamo che venga immediatamente accertata l’eventuale presenza di minori non accompagnati.”