Noto: La polizia denuncia due persone, di cui un minore e rintraccia refurtiva di un furto

Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Noto, hanno denunciato un minore di 16 anni per i reati di danneggiamento aggravato da futili motivi  e porto di oggetti atti ad offendere. Il giovane ha danneggiato il pneumatico di un’autovettura appartenente ad una donna.

Inoltre, sempre nella giornata di ieri, Agenti di Noto hanno denunciato Z.A. di 60 anni, per il reato di furto aggravato. Nello specifico, lo scorso 17 settembre, il titolare di un bar, sito nel centro storico di Noto, denunciava in Commissariato il furto di alcuni grandi vasi ornamentali sistemati all’ingresso della propria attività commerciale, avvenuto in due distinte occasioni.

A seguito di indagini di polizia giudiziaria si riusciva a ricostruire la dinamica del furto ed a risalire all’autore che veniva, pertanto, denunciato.

Infine, a seguito della denuncia di furto sporta da un  cittadino francese in viaggio turistico nella città barocca, derubato di un trolley e di altri oggetti di proprietà lasciati nell’abitacolo dell’autovettura parcheggiata nella spiaggia di Contrada Eloro, effettuavano un sopralluogo nel circondario e in altre aree costiere. In effetti, nel parcheggio della spiaggia della Pizzuta, i Poliziotti rinvenivano una serie di capi di abbigliamento gettati alla rinfusa, documenti vari, bracciali, anelli, carte di credito e, gettato tra la folta vegetazione, anche un trolley. Da accertamenti espletati, la refurtiva risultava appartenere ad una coppia di turisti parigini. Convocati in Commissariato, i turisti francesi ricevevano nuovamente tutti i beni di loro proprietà.