Noto Al via la X edizione di Volalibro

Parte oggi la X edizione dell’evento rivolto ai giovani e studenti denominato Volalibro. Ad aprire la manifestazione sono  il “cantastorie” Mario Incudine e lo scrittore e giornalista Pietrangelo Buttafuoco.

In questa prima giornata del Festival della cultura si è dato spazio anche alla scienza con la giornalista Letizia Davoli, vincitrice dell’edizione 2017 del premio giornalistico Cnai (Centro nazionale astroricercatori indipendenti) protagonista di due conferenze: “Vorrei ma non posto, quando una bufala non è una mozzarella”, in programma alle 9 nel Salone delle Feste di Palazzo Nicolaci e “Live of Mars”.

E spazio allo sport con la presentazione di “Io e la Juve, storia di un grande amore”, ovvero la favola vissuta da Pasquale Gallo, medico-manager salernitano. Una storia di vita in cui si intrecciano i suoi amori, le sue passioni: la medicina, la Juventus e la famiglia.

Come da tradizione, la prima giornata di Volalibro è nel segno dell’arte con l’inaugurazione di due esposizioni. Si tratta della mostra documentaria “La Cattedrale di Noto: crolli e ricostruzioni” a cura dell’Archivio di Stato di Siracusa, sezione di Noto, allestita a Palazzo Impellizzeri e visitabile dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 16.30 e il venerdì dalle 8.30 alle 15.15. Taglio del nastro anche per la mostra delle opere dei ragazzi partecipanti al concorso “Piccoli illustratori” sul tema “Da una tragedia una nuova bellezza. Un terribile terremoto e il Val di Noto diventa esempio di rinascita”, in programma a Palazzo Trigona e visitabile fino a sabato 17 marzo dalle 9.30 alle 12.