Il sindaco di Priolo, Pippo Gianni, vince la causa contro il Fatto Quotidiano per diffamazione

“Diffamazione aggravata” questa l’accusa rivolta dal sindaco del Comune di Priolo Gargallo al giornale “Il Fatto Quotidiano” in merito un articolo dal titolo “Fiera Sicula degli impresentabili” e datato il 5 ottobre 2012 quando l’on. Gianni si era presentato alle competizioni elettorali all’Ars.

Adesso Il Tribunale di Milano ha condannato l’ex direttore del Fatto quotidiano Antonio Padellaro e il giornalista Valerio Cattano a una multa di 600 euro, una provvisionale di 20 mila euro a favore di Pippo Gianni difeso dall’avvocato Carmen Toro.

Nell’articolo, oggetto del lungo iter giudiziario, si contestava sia una condanna a 3 anni da parte della Corte di Cassazione nei confronti di Gianni (accusa che non c’è mai stata ma che anzi l’attuale sindaco di Priolo fu assolto), sia al suo scontro verbale con l’on. Prestigiacomo. In quell’occasione Gianni escamò un’affermazione diventata nota nel mondo politico e non solo “le donne non ci devono scassare la …….”. Frase questa che però è stata smentita dalla stessa Prestigiacomo sentita durante il processo.

Quindi oggi il sindaco Gianni ha vinto la sua ennesima battaglia.