Floridia in Biblioteca, incontro con Remon

Si è svolto venerdì 5 ottobre, con grande partecipazione e attenzione del pubblico, l’incontro con Remon, il protagonista del libro “Il mare nasconde le stelle” di F. Barra.
Una bella storia di accoglienza e integrazione, una storia di vita raccontata dalla voce di un ragazzo che ci ha fatto vivere grandi emozioni e ci ha fornito la possibilità di conoscere una realtà molto diversa dalla nostra. Mondi e culture diverse che si incontrano e si abbracciano. Commozione e grandi temi umani sono stati protagonisti del racconto: la scelta di partire e rischiare la vita, l’abbandono degli affetti, l’incertezza del viaggio, la paura ma anche l’accoglienza, la solidarietà, l’amore di una famiglia. La storia fortunata di un giovanissimo temerario, arrivato in Italia con tanti sogni e speranze da coltivare, si è incrociata con quella di un altro giovane protagonista, Ikijiera Alajie, ospite della Comunità per minori Albachiara di Floridia che, con grande determinazione e forza, ha dato un contributo raccontando il suo viaggio e il distacco dal suo Paese natìo, il Gambia. La prof.ssa Germenia, presidente dell’Associazione Culturale Focus di cui Floridia in Biblioteca è progetto pilota, dichiara : «Stasera troppe parole potrebbero risultare superflue, stasera lacrime di commozione, sorrisi di gioia, sguardi ed abbracci hanno diffuso la miglior cultura che potevamo pensare: quella della condivisione e dell’incontro tra generazioni e mondi diversi, della cultura umana».

I racconti, animati e interpretati dalla voce di Ettore Signorelli, hanno visibilmente raggiunto tutti i presenti in sala. L’associazione culturale Focus, al termine dell’incontro, ringrazia il pubblico intervenuto, i ragazzi della Comunità Albachiara e tutti gli operatori che quotidianamente operano per l’accoglienza e l’integrazione, la Dott.ssa Sonia Scaldino, per l’impegno profuso e le Dott.sse Monia Scala e Sabina Infanti, psicologhe, per avere sostenuto ed accompagnato i ragazzi. Ma il ringraziamento maggiore va sicuramente a Remon, per averci dato una lezione di vita ed averci lasciato un messaggio importante: l’accoglienza passa dalla conoscenza.

Ch. D.