Avola: sono almeno 6 candidati a sindaco, spunta il nome dell’On. Bono

di Sebi Roccaro

Avola. 18 settembre 2016 –

Sulla griglia di partenza i candidati a sindaco di Avola che nella prossima primavera si sfideranno per la carica di primo cittadino. Tanti i nomi sul tavolo delle trattative, tra partiti e movimenti, pare, ormai ufficiale la candidatura di Corrado Paolo Caruso, detto Pipicoma, ormai in campagna elettorale da qualche anno. Difficile per lui tornare indietro. La sua candidatura sembrerebbe scontata.

Tra gli altri candidati alla portrona più ambita di Palazzo di Città ci sarebbe l’ex sindaco Corrado Vaccarisi, sponsorizzato dall’ex democrazia cristiana, con Turi Magro in testa e l’area del ex senatore Iano Burgaretta.

Ancora indeciso, ma con un piede più dentro che fuori, sarebbe anche Corrado Santuccio, attuale segretario del partito Democratico di Avola. A sostenerlo sarebbe una parte del Partito democratico, quella più vicina all’area renziana. L’altra parte del partito, invece, sosterrebbe la candidatura del giovane Michele Dell’Arte sostenuto dall’assessore regionale Bruno Marziano e dell’area vicina a Cracolici.

Ma i nomi che scenderebbero in campo non sono finiti. Tra i tanti spunta anche l’on. Nicola Bono, già sottosegretario di Stato, da quanche anno  “fuori dal giro”, proprio per questo potrebbe scendere in campo in prima persona. Ipotesi sostenuta anche dai veterani della politica. A questi nomi si aggiungerebbe  quello di una donna che la politica già  l’ha fatta in città da assessora.

Insomma, siamo solo all’inizio di una campagna elettorale che durerà fino a Maggio prossimo. E intanto, i tanti sostenitori del sindaco uscente Luca Cannata, si augurano che quest’ultimo si ricandidi. Mentre, gli oppositori sperano in un dietrofront del sindaco uscente, magari per una candidatura alla Regione o alla Camera dei deputati. Altri, attendono, invece, l’esito del processo sul fotovoltaico al sindaco Cannata previsto per il 22 settembre, nel quale il primo cittadino ha chiesto il rito abbreviato.

Insomma tanta carne al fuoco in un inizio di autunno tutto da seguire.

Intanto buona politica a tutti!