Amministrative Siracusa: Prossima esprime chiaramente di concorrere al ballottaggio con Italia contravvenendo così alle dichiarazioni del loro candidato a sindaco Moschella

In un clima ancora di incertezza sui voti delle amministrative a Siracusa è già guerra di partiti. Il movimento Prossima rappresentato da Valeria Troia sgancia infatti Fabio Moschella, loro candidato a sindaco che in una nota ha fatto sapere di attendere le proposte sia di reale sia di Italia, e conferma per coerenze e correttezza la vicinanza a Italia.

“Come abbiamo già avuto modo di dire – ha continuato Valeria Troia – il nostro movimento continua la sua azione in città e lo fa individuando, da subito, cinque ambiti programmatici di intervento da portare avanti. Riteniamo che le “case di quartiere”, il “PEBA” insieme al “PUMS”, la “scuola sicura”, il “piano dei mercati” e il “progetto di sistema sulla Borgata”, siano temi che l’amministrazione possa inserire, da subito, tra le linee guida della propria idea di città. Il primo punto garantirà una presenza attiva all’interno dei vari quartieri privati, da quest’anno, degli uffici circoscrizionali. Per il “Piano eliminazione barriere architettoniche” e quello “Urbano per la Mobilità Sostenibile”, avvieremo una mappatura delle barriere architettoniche ancora presenti, sostenendo integrazione, partecipazione, valutazione e monitoraggio. Sulla scuola, che riteniamo centrale nel disegno di un bilancio partecipato e ragionato, saremo particolarmente presenti perché forti di una esperienza e conoscenza maturata negli ultimi tre anni. Con il quarto riusciremo a dare una identità più chiara al nostro territorio, decongestionando Ortigia, arricchendo l’offerta di altri quartieri e rilanciando il commercio di prossimità. Sulla Borgata è già pronto un progetto di sistema, studiato e provato con il contributo di architetti, che può attrarre fondi comunitari per il secondo centro storico della città. Queste sono le prime azioni di “Prossima”, queste sono le proposte che inviamo a Francesco Italia perché le faccia proprie. Noi, sul solco di quanto fatto fino ad oggi e responsabilmente pronti a rispondere a quanti ci hanno confermato la loro fiducia con il voto di domenica scorsa, riteniamo che in questo momento sia prioritario condividere alcune proposte programmatiche”.