Alicata e Romano (FSI): “Basta inciuci nella sanità siracusana”

“Basta inciuci nella sanità siracusana”, queste le dure e chiare dichiarazioni  del  Segretario Territoriale della FSI Natale Salvatore Romano e del Coordinatore Regionale Giuseppe Alicata in occasione dell’assemblea svoltasi all’Umberto I di Siracusa alla presenza di molti lavoratori del settore.

Romano ed Alica hanno inoltre puntato i riflettori sulla mancata immissione in servizio della figura professionale dell’operatore socio sanitario (OSS). “Figura importantissima sia sotto l’aspetto assistenziale che alberghiero prevista in pianta organica, che oltre a dare dignità all’ammalato, darebbe il giusto supporto al personale infermieristico” sostengono. Inoltre per i coordinatori di F.S.I. appare difficile comprendere l’adozione recente della delibera adottata dal Commissario Salvatore Brugaletta di assunzione, anche se a tempo determinato, di ulteriori dirigenti amministrativi, in considerazione della stabilizzazione ultima di 94 dipendenti, in gran parte amministrativi.

Questi e molti altri punti sono stati trattati durante l’assemblea, in occasione della quale è emerso un deficit occupazionale per la sanità provinciale oltre ad un danno per i cittadini che saranno costretti ad emigrare per avere adeguate cure sanitarie. Sulla vicenda della sanità siracusana quindi FSI ritiene che sarebbe  opportuno che l’Assessore mandasse degli ispettori, affinché si faccia chiarezza su ciò che sta accadendo in provincia.