A Siracusa inaugura e si presenta “Un Villaggio per Crescere”, lo spazio educativo e gratuito dedicato ai bambini da 0 a 6 anni e alle loro famiglie

Lunedì 4 febbraio alle ore 15,30 presso l’Istituto Comprensivo Salvatore Chindemi in via Basilicata, 1 sarà presentato ufficialmente il progetto “Un Villaggio per crescere” alla presenza del sindaco Francesco Italia, dell’assessore alle Politiche educative e Scolastiche, Pierpaolo Coppa, dell’assessore alle Pari opportunità Sociali, Alessandra Furnari e dei dirigenti dei due assessorati, Loredana Caligiore e Maria Di Stefano.

A Siracusa il progetto nasce in collaborazione con la Cooperativa Sociale Orsa e con il patrocinio del Comune di Siracusa.

“Abbiamo sostenuto come Amministrazione questo progetto – ha dichiarato l’assessore alle Politiche educative e Scolastiche, Pierpaolo Coppa – che favorisce la crescita per i genitori ed i ragazzi dalla prima infanzia alla pre-adolescenza, in un percorso costruttivo e di ascolto importante, in un quartiere della città che forse ha più bisogno di sentire la presenza costante della nostra amministrazione”.

Il Villaggio per Crescere di Siracusa parte dalla necessità di ricreare una comunità educante, cominciando da un’azione di sensibilizzazione sull’importanza della qualità dei primi mille giorni di vita, proseguendo sul percorso di avvicinamento alla scuola primaria. Prevede la creazione di una rete tra l’istituzione scolastica ed i nuclei familiari residenti nel quartiere Mazzarona, area connotata dalla scarsa presenza di servizi destinati all’infanzia ed a rischio di povertà educativa, favorendo la genitorialità consapevole. Tale progetto ha come obiettivo primario quello di garantire un’offerta educativa di qualità alle famiglie con bambini di età compresa tra 0 e 6 anni.

Loredana Di Cristina, coordinatore del Villaggio, evidenzia che l’obiettivo ultimo del progetto è quello di creare una rete fra le famiglie e le famiglie e le istituzioni. Lavoreremo su 3 fronti, promuovendo occasioni:

  • Per i minori, di buone opportunità educative e di tempo di qualità dei propri genitori;
  • Per i genitori, di informazione, crescita, consapevolezza del proprio ruolo e fiducia nel
    saperlo svolgere;
  • Per la comunità, di coesione intorno ad iniziative partecipate e sentite come proprie.
    Il nostro impegno è volto al sostegno delle competenze genitoriali e più in generale allo stimolo di processi di empowerment.